domenica 11 novembre 2012

Notizie Giuridiche di Domenica 11 Novembre 2012

Notizie Giuridiche dalla Rete


Alimenti. Denominazione generica di alimento pur evocante altra di origine protetta (Lexambiente.it)
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Cass. Sez. III n. 21279 del 1 giugno 2012 (Cc 24 gen. 2012)Pres. Petti Est. Andronio Ric. P.M. in proc. Giacobazzi In tema di frode nell'esercizio del commercio e di vendita di prodotti industriali con segni mendaci, l'uso di una denominazione generica di alimento, quantunque evocativa di altra di origine protetta, non è di per sé idonea a configurare la consegna di "aliud pro" alio o il carattere ingannevole del nome, marchio o segno distintivo. (Fattispecie, in tema di sequestro, di produzione e messa in vendita di condimento denominato "balsamico bianco").

Ambiente in genere. Principio "chi inquina paga" e responsabilità (Lexambiente.it)
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
TAR Sicilia (CT) Sez.I n.2117 dell'11 settembre 2012 Il Codice dell'Ambiente di cui al d.lgs. n. 152 del 2006 disciplina un sistema sanzionatorio ambientale nel quale l'attuazione del principio "chi inquina paga" non prevede che in assenza di individuazione del responsabile ovvero di impossibilità di questi a far fronte alle proprie obbligazioni il costo degli interventi gravi sulla collettività (per il tramite di uno degli enti esponenziali di questa), ma pone tali costi a carico della proprietà, salvo il diritto di rivalsa del proprietario nei confronti del responsabile.

Beni Ambientali. L'Ente gestore del Parco può esprimere parere favorevole sul piano di lottizzazione e successivamente negare il nulla-osta al permesso di costruire. (Lexambiente.it)
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Consiglio di Stato, Sez. VI n. 5630 del 7 novembre 2012 L'Ente gestore del Parco può, dapprima, esprimere parere favorevole sul piano di lottizzazione concernente la realizzazione dell'insediamento residenziale, turistico e commerciale in questione e, successivamente, negare il nulla-osta sull'istanza del permesso di costruire relativa all'intervento edificatorio meramente attuativo di tale strumento urbanistico. Infatti, l'oggetto della valutazione propria del nulla-osta di cui all'art. 13 della legge n. 394/1991 "Legge quadro sulle aree protette" è costituito, oltreché dall'impatto dell'opera sul contesto ambientale oggetto di tutela, da tutti gli aspetti di protezione del territorio, anche relativi alla disciplina di natura urbanistica …

Diffida ad adempiere (Studiolegalelaw.net)
Fonte: Studio Legale Law, Notizie Giuridiche
Il termine assegnato alla controparte deve essere congruo È noto che la regola secondo cui il termine concesso al debitore con la diffida ad adempiere, cui è strumentalmente collegata la risoluzione di diritto di un contratto, non può essere inferiore a quindici giorni, non è assoluta, potendosi assegnare, a norma dell'art. 1454 comma secondo c.c., un

Inciampa e cade per una buca presente sul manto stradale (Studiolegalelaw.net)
Fonte: Studio Legale Law, Notizie Giuridiche
Il Comune risarcisce La responsabilità per i danni cagionati da cose in custodia prevista dall'art. 2051 cod. civ., è indipendente dall'accertamento del carattere colposo dell'attività o del comportamento del custode e ha natura oggettiva, necessitando, per la sua configurabilità, del mero rapporto eziologico tra cosa ed evento; tale responsabilità è anche indipendente dall'accertamento della pericolosità della

Incidente stradale (Studiolegalelaw.net)
Fonte: Studio Legale Law, Notizie Giuridiche
L'Ente proprietario di una strada extraurbana ha l'obbligo di mantenere in buono stato anche la zona non asfaltata, posta a livello tra i margini della carreggiata e i limiti della sede stradale zona definita 'banchina' dal previgente codice della strada È principio consolidato che l'ente pubblico proprietario di una strada extraurbana ha l'obbligo di mantenere in

Pec obbligatoria per le ditte (Ilsole24ore.com)
Fonte: Il Sole 24 Ore, Norme e Tributi
Per l'Italia l'innovazione tecnologica passa dalla posta elettronica certificata e dall'unificazione tra carta d'identità elettronica (Cie) e tessera sanitaria, ma questa scelta se storie correlateNozze gay, per lo straniero lo status di familiare La Cassazione colpisce il branco: stupro di gruppo per l'atto di bullismo che invade la sfera sessualeLo sconto si misura con l' esclusiva Schede carburante, prove d'addioSe il commettente recede compenso ai professonisti solo sul lavoro svolto

Pubblici dipendenti: la concessione del T.f.s. dopo la sentenza n. 223/2012 della Corte costituzionale (Laprevidenza.it)
Fonte: La Previdenza, Leggi e Normative
Inps, messaggio 9.11.2012 n. 18296

Rifiuti. Frazione Organica Stabilizzata e natura di rifiuto speciale (Lexambiente.it)
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Consiglio di Stato Sez. V n. 5566 del 31 ottobre 2012 La F.O.S. (Frazione Organica Stabilizzata) in quanto risultato di un processo produttivo specifico perde il connotato di origine di rifiuto urbano proprio della materia prima lavorata e va considerata alla stregua di rifiuto speciale.

Riordino della normativa in materia di apprendistato. I chiarimenti Inps (Laprevidenza.it)
Fonte: La Previdenza, Notizie
Inps, Circolare 2.11.2012 n. 128

Sai quali sono i venti reati più denunciati in Italia? (Laleggepertutti.it)
Fonte: La Legge per Tutti, Informazione Giuridica per il Cittadino
Ci si può anche fare un'idea, conoscendo il nostro popolo, di quali

Urbanistica. Compatibilità urbanistico-edilizia per la realizzazione di un centro produzione pasti in area destinata ad attrezzature collettive (Lexambiente.it)
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Consiglio di Stato, Sez. V n. 5598 del 5 novembre 2012. In materia di edilizia, anche le opere eseguite dai Comuni sono soggette all'obbligo di conformarsi alle disposizioni urbanistiche vigenti e ai relativi controlli salvo restando che, per effetto dell'art. 7 del d.P.R. n. 380 del 2001, per dette opere non è richiesto il previo rilascio del permesso di costruire, cui deve ritenersi equipollente, infatti, la delibera del consiglio o della giunta comunale accompagnata da un progetto riscontrato conforme alle prescrizioni urbanistiche ed edilizie. Un centro cottura pasti per le scuole deve essere collocato in una posizione tale da consentire una rapida consegna dei pasti al fine di mantenere l'integrità degli stessi, la migliore qualità …

Urbanistica. Interventi edilizi e poteri del giudice penale (Lexambiente.it)
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Cass. Sez. III n. 41318 del 23 ottobre 2012 (Cc 19 set. 2012)Pres. Mannino Est. Amoresano Ric. Arena Il giudice penale, nel valutare la sussistenza o meno della liceità di un intervento edilizio, deve verificarne la conformità a tutti i parametri di legalità fissati dalla legge, dei regolamenti edilizi, dagli strumenti urbanistici e dalla concessione edificatoria. Il giudice, quindi, non deve limitarsi a verificare l'esistenza ontologica del provvedimento amministrativo autorizzatorio, ma deve verificare l'integrazione o meno della fattispecie penale in vista dell'interesse sostanziale che tale fattispecie assume a tutela (nella specie tutela del territorio). E' la stessa descrizione normativa del reato che impone al giudice un riscontro …

Urbanistica. Sequestro preventivo e potere di sgombero del P.M. (Lexambiente.it)
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Cass. Sez. III n. 41484 del 24 ottobre 2012 (Cc 4 ott. 2012)Pres. Squassoni Est. Orilia Ric. Testa ed altroil P.M. è titolare del potere di ordinare lo sgombero dell'immobile, laddove esso costituisca una ineliminabile modalità di attuazione del sequestro, rappresentando tale ordine un atto di esercizio del potere di determinare le modalità esecutive della misura cautelare, come tale di competenza esclusiva del pubblico ministero. In sede esecutiva e possibile solo censurare il provvedimento con cui il P.M. ha dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo, o deducendo l'inesistenza del titolo ovvero contestando le modalità dell'esecuzione, con particolare riguardo al profilo della loro indispensabilità ai fini dell'attuazione

Urbanistica.Sostituzione di lastrico solare con tetto a falde (Lexambiente.it)
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Cass. Sez. III n. 27262 del 10 luglio 2012 ( gen. 2012) no Ric. Ferrante Integra il reato previsto dall'art. 44 del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 la copertura del lastrico solare con un tetto a falde, che richiede il preventivo rilascio del permesso di costruire, in quanto comporta la realizzazione di un aumento di volume e, quindi, di una sopraelevazione.

Verbotene Intervention (traffico illecito di influenze) - § 308 cod. pen. Austriaco - Dott. Armin Kapeller (Filodiritto.com)
Fonte: Filodiritto, Notizie Giuridiche

Notizie Giuridiche di Giovedi 16 Settembre 2021

Rassegna Stampa Online Ambiente in genere.Industrie insalubri e competenze del sindaco (lexambiente.it) Fonte: Lexambiente, www.lexambiente...