sabato 11 dicembre 2010

Sabato 11 Dicembre 2010

Notizie Giuridiche dalla Rete


"Collaborazione con la Giustizia:irrilevante la Condotta Successiva"- Trib.sorv.torino, Ord., 26 Agosto 2008, Pres. Velludo - Fabio Fiorentin (Personaedanno.it)
Fonte: Persona e Danno, Notizie Giuridiche
Il provvedimento in rassegna afferma il principio che la condotta penitenziaria successiva alla prestazione della collaborazione ,mentre può essere valutata ai fini della eventuale concessione di benefici penitenziari o di misure alternative alla detenzione, è irrilevante sotto il profilo della prova della avvenuta collaborazione con la giustizia, ai fini di cui all' -quater, L. n. 354/1975 (f.f.)

Aggiornamenti legislativi 10 dicembre 2010 (Telediritto.it)
Fonte: Telediritto, Notizie Giuridiche
L.R. Umbria 25 novembre 2010, n. 23 (pubblicata nel B.U. 26 novembre 2010, n. 56, suppl. straord.) Assestamento del bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2010, ai sensi della legge regionale 28 febbraio 2000, n. 13 di contabilità, artt. 45 e 82, e provvedimenti collegati in materia di entrata e spesa. Modificazioni ed integrazioni di leggi regionali.

Assonime: linee guida sulle parti correlate (Ateneoweb.com)
Fonte: Ateneo Web, News Fiscali
Assonime, con circolare n. 38 del 2010, tratta della corretta implementazione della nuova disciplina sulle parti correlate. Secondo la delibera Consob n. 17221/2010, il 1° dicembre 2010 le società con azioni quotate o diffuse dovevano dotarsi di procedure che garantissero trasparenza e correttezza, sostanziale e procedurale, alle operazioni con parti correlate. Gli obblighi di trasparenza informativa sulle operazioni in oggetto sono in vigore dal 1° dicembre 2010, mentre i regimi procedurali saranno in vigore dal 1° gennaio2011. La guida fornita da Assonime nella premessa fa un resoconto della disciplina. Un punto discusso è sulle nozioni di parte correlata e di operazione con parti correlate. Sono attinte dalla vecchia versione dello Ias …

Cass. civ., Sez. lavoro, 7 dicembre 2010, n. 24796 LAVORO (RAPPORTO DI) (Telediritto.it)
Fonte: Telediritto, Diritto del Lavoro
E' legittimo il licenziamento del dipendente che timbra il cartellino marcatempo per un collega assente. Tale comportamento, infatti, lede irrimediabilmente il vincolo fiduciario caratterizzante il rapporto tra le parti, evidenziando il volontario tentativo di trarre in inganno il datore di lavoro.

Cass. pen., Sez. III, ud. 5 novembre 2010 - dep. 6 dicembre 2010, n. 43251 FAVOREGGIAMENTO (Telediritto.it)
Fonte: Telediritto, Diritto Penale
- PROSTITUZIONE Integra il reato di favoreggiamento della prostituzione la condotta del soggetto che pubblichi su un sito web inserzioni pubblicitarie di donne che offrono prestazioni sessuali, purchè accompagnate da ulteriori attività finalizzate ad agevolarne il meretricio, quali l'indicazione del recapito telefonico e la pubblicazione di foto di nudo e di atteggiamenti provocanti. (Nella fattispecie è, altresì, ritenuta contigua e funzionale all'attività illecita citata anche la condotta del soggetto non legato in modo organico all'organizzazione criminale dedita all'induzione ed allo sfruttamento della prostituzione).

Cass. pen., Sez. III, ud. 5 novembre 2010 - dep. 6 dicembre 2010, n. 43251 FAVOREGGIAMENTO - PROSTITUZIONE (Telediritto.it)
Fonte: Telediritto, Diritto Penale
Integra il reato di favoreggiamento della prostituzione la condotta del soggetto che pubblichi su un sito web inserzioni pubblicitarie di donne che offrono prestazioni sessuali, purchè accompagnate da ulteriori attività finalizzate ad agevolarne il meretricio, quali l'indicazione del recapito telefonico e la pubblicazione di foto di nudo e di atteggiamenti provocanti. (Nella fattispecie è, altresì, ritenuta contigua e funzionale all'attività illecita citata anche la condotta del soggetto non legato in modo organico all'organizzazione criminale dedita all'induzione ed allo sfruttamento della prostituzione).

Cass. pen., Sez. VI, ud. 25 novembre 2010 - dep. 6 dicembre 2010, n. 43210 CASSAZIONE PENALE (Telediritto.it)
Fonte: Telediritto, Diritto Penale
- PROCEDIMENTO PENALE Il legittimo impedimento non può costituire oggetto di una richiesta di rinvio qualora l'imputato, sempre assente nelle precedenti udienze, sia stato dichiarato contumace e non sia mai, comunque, comparso con conseguente revoca della dichiarazione in parola. Il legittimo impedimento fondante l'accoglimento di una richiesta di rinvio deve consistere in una situazione rapportabile alla forza maggiore, oggettivamente ed insuperabilmente ostativa alla partecipazione all'udienza, il cui relativo onere probatorio, al di là del generico richiamo a qualsiasi altra attività che possa essere effettuata quel giorno dall'imputato, ricade sul richiedente. Sono inammissibili, nell'ambito del giudizio di cassazione, le richieste …

Cassazione: contratti in genere clausola penale - riduzione (Cortedicassazione.it)
Fonte: Corte di Cassazione, Sezioni Semplici
Sentenza n. 23273 del 18/11/2010 - La clausola con cui si determina convenzionalmente la misura degli interessi moratori con funzione liquidativa del risarcimento dei danni conseguenti all'inadempimento di obbligazioni pecuniarie, è assimilabile alla clausola penale, e la domanda di riduzione può essere proposta per la prima volta in appello, potendo il giudice provvedervi anche d'ufficio, sempre che siano state dedotte e dimostrate dalle parti le circostanze rilevanti al fine di formulare il giudizio di manifesta eccessività.
Documento allegato: Sentenza n. 23273 del 18/11/2010 (138 Kb)

Cassazione: responsabilita civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica (Cortedicassazione.it)
Fonte: Corte di Cassazione, Sezioni Semplici
Sentenza n. 22837 del 10/11/2010 - In tema di responsabilità del medico da nascita indesiderata, ai fini dell'accertamento del nesso di causalità tra l'omessa rilevazione e comunicazione della malformazione del feto e il mancato esercizio, da parte della madre, della facoltà di ricorrere all'interruzione volontaria della gravidanza, è sufficiente che la donna alleghi che si sarebbe avvalsa di quella facoltà se fosse stata informata della grave malformazione del feto, essendo in ciò implicita la ricorrenza delle condizioni di legge per farvi ricorso, tra le quali (dopo il novantesimo giorno di gestazione) v'è il pericolo per la salute fisica o psichica derivante dal trauma connesso all'acquisizione della notizia, a norma dell'art. 6, lett. …
Documento allegato: Sentenza n. 22837 del 10/11/2010 (311 Kb)

Cassazione: si può sacrificare un animale per evitare un pericolo (Studiocataldi.it)
Fonte: Studio Cataldi, Notizie Giuridiche
Nel caso in cui sussista un pericolo imminente non è reato uccidere unanimale. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione che ha così assolto un 30enne di Salò che aveva ucciso un pastore tedesco per evitare che sua moglie e il suo cane venissero aggred

Cassazione: tributi - recupero di aiuti di stato iva - normativa nazionale sulla prescrizione - disapplicazione - possibilita' (Cortedicassazione.it)
Fonte: Corte di Cassazione, Sezioni Semplici
Sentenza n. 23418 del 19/11/2010 - In tema di recupero di aiuti di Stato, la S.C. ha affermato che la normativa nazionale sulla prescrizione deve essere disapplicata per contrasto con il principio di effettività proprio del diritto comunitario, qualora impedisca il recupero di un aiuto di Stato dichiarato incompatibile con decisione della Commissione europea divenuta definitiva.
Documento allegato: Sentenza n. 23418 del 19/11/2010 (284 Kb)

Codacons: presentato esposto in Procura contro la compravendita di parlamentari (Studiocataldi.it)
Fonte: Studio Cataldi, Notizie Giuridiche
Il Codacons rende noto in un comunicato stampa di aver depositato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma a seguito delle notizie relative ad una possibile compravendita di parlamentari in relazione al voto di fiducia del prossimo 14 dicembr

Cons. Stato, Sez. V, 3 dicembre 2010, n. 8408 OPERE PUBBLICHE (Telediritto.it)
Fonte: Telediritto, Diritto Amministrativo
L'Amministrazione appaltante, stante i suoi poteri discrezionali e dovendo tutelare unicamente la garanzia della libera concorrenza e la selezione della migliore offerta, può optare per il criterio di aggiudicazione del prezzo più basso o per quello dell'offerta economicamente più vantaggiosa alla stregua delle caratteristiche dell'appalto. Il criterio prescelto è, dunque, sindacabile solo nell'ipotesi di manifesta illogicità, inadeguatezza o travisamento. Deve considerarsi illogica la scelta da parte dell'Amministrazione appaltante del criterio del prezzo più basso per l'aggiudicazione della gara pubblica allorché la legge di gara attribuisca rilievo a diversi aspetti qualitativi variabili dell'offerta, in riferimento al particolare …

Cons. Stato, Sez. V, 6 dicembre 2010, n. 8554 ATTI AMMINISTRATIVI - OPERE PUBBLICHE (Telediritto.it)
Fonte: Telediritto, Diritto Amministrativo
La concessione di costruzione e di gestione conseguente ad una procedura di project financing, disciplinata secondo la legge n. 109 del 1994 e successive modificazioni, consta di due fasi, la prima di natura pubblicistica per la scelta del promotore, la quale termina con l'affidamento della concessione al soggetto vincitore dell'apposita sequenza di evidenza pubblica; l'altra di natura prettamente privatistica, finalizzata alla sottoscrizione di una convenzione in cui si stabiliscono, in ordine all'esecuzione delle attività di cui alla concessione, le contrapposte obbligazioni dei contraenti, le ragioni per contestare eventuali inadempimenti, le modalità con cui eccepirle, nonché i motivi per dare corso all'eventuale risoluzione della …

Corte di giustizia europea: (t - 49/07) politica estera e di sicurezza comune - misure restrittive nell'ambito della lotta contro il terrorismo - congelamento dei capitali - ricorso di annullamento - diritti della difesa (Cortedicassazione.it)
Fonte: Corte di Cassazione, Corte di Giustizia CE
Sentenza del 07/12/2010 - Il Tribunale di primo grado ha respinto un ricorso volto all'annullamento parziale della decisione di congelamento a titolo cautelare dei capitali, adottata dal Consiglio il 15 luglio 2008 (2008/583/CE) ' in attuazione dell'articolo 2, par. 3, del regolamento (CE) n. 2580/2001 (relativo a misure restrittive specifiche, contro determinate persone e entità, destinate a combattere il terrorismo) - e alla condanna dello stesso Consiglio a non menzionare più il nome del ricorrente nelle sue future decisioni in assenza di un provvedimento giurisdizionale definitivo. Nei confronti del ricorrente - cittadino algerino residente nella Repubblica federale di Germania ' era stato emesso dal g.i.p. di Napoli, in data 9 ottobre …

Deducibili i compensi ai manager (Ilsole24ore.com)
Fonte: Il Sole 24 Ore, Norme e Tributi
I compensi degli amministratori non solo sono deducibili, ma l'amministrazione finanziaria non può neanche mettere in discussione i loro importi, riportandoli a "valore normale". Ad

Formazione a distanza accreditata per gli avvocati (Altalex.com)
Fonte: Altalex, Notizie Giuridiche
Segui i corsi Altalex dal tuo pc quando vuoi tu (AltalexFormazione)

La natura giuridica del rapporto di lavoro a termine alle dipendenze della pubblica amministrazione (M. Mondello) (Dirittoeprocesso.com)
Fonte: Diritto e Processo, Notiziario Giuridico Telematico
La natura giuridica del rapporto di lavoro a termine alle dipendenze della pubblica amministrazione (M. Mondello)

La riserva al giudice sportivo delle sanzioni disciplinari diverse da quelle tecniche al vaglio della Consulta (L. Patricelli) (Dirittoeprocesso.com)
Fonte: Diritto e Processo, Notiziario Giuridico Telematico
La riserva al giudice sportivo delle sanzioni disciplinari diverse da quelle tecniche al vaglio della Consulta (L. Patricelli)

Lavoro sommerso: nuove competenze attribuite agli ispettori degli Enti previdenziali (Studiocataldi.it)
Fonte: Studio Cataldi, Notizie Giuridiche
L`INPS, con circolare n. 157 del 7 dicembre 2010, nel rinviare per quanto concerne gli aspetti operativi che interessano direttamente l`attività ispettiva ai contenuti della circolare del Ministero del Lavoro n. 38 del 12 novembre 2010, provvede a fo

Lavoro: Cgil, Cisl e Uil dicono no alla proposta di contratti regionalizzati (Studiocataldi.it)
Fonte: Studio Cataldi, Notizie Giuridiche
Un deciso no arrriva dalle associazioni sindacali Cgl, Cisl e Uil all`ipotesi lanciata da Rosi Mauro, vicepresidente del Senato e segretario generale del (Sindacato Padano) secondo cui i contratti di lavoro andrebbero `regionalizzati` e quind

Limite alle retribuzioni e agli emolumenti pubblici (Laprevidenza.it)
Fonte: La Previdenza, Leggi e Normative
Decreto Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n. 195 - Dario Immordino

L'indulto non può concorrere con la sospensione condizionale della pena - Dott.ssa Nadia Laface (Filodiritto.com)
Fonte: Filodiritto, Notizie Giuridiche

Manovra finanziaria 2011: la tabella delle novità (Altalex.com)
Fonte: Altalex, Notizie Giuridiche
Tabella agg. all' 11.12.2010

Proseguono le pubblicazioni di Diritto&Giustizia? (Telediritto.it)
Fonte: Telediritto, Notizie Giuridiche
Speriamo!

Rapporto fra l'Inail ed i portieri addetti alla vigilanza e custodia di edifici di proprietà dell'Istituto Cassazione, Sez. lavoro, 22 aprile 2010, n. 9555 (Dirittoeprocesso.com)
Fonte: Diritto e Processo, Notiziario Giuridico Telematico
Rapporto fra l'Inail ed i portieri addetti alla vigilanza e custodia di edifici di proprietà dell'Istituto Cassazione, Sez. lavoro, 22 aprile 2010, n. 9555

Rifiuti. Modifiche al Decreto legislativo 152-2006 (Lexambiente.it)
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
DECRETO LEGISLATIVO 3 dicembre 2010, n. 205 "Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive." G.U. Supp. Ord. n. 269 alla GU n. 288 del 10-12-2010 Testo in unico file con allegati e note

Trib. Piacenza, Sez. i, 7 Dicembre 2010, n. 849, gu. Coderoni - "Funzione del Risarcimento da Azione Temeraria" (Personaedanno.it)
Fonte: Persona e Danno, Notizie Giuridiche
Anche per l'emissione di condanna ai sensi dell'art. 96, terzo comma c.p.c. (introdotto dalla L. 69/09) è necessario il presupposto soggettivo della mala fede o colpa grave nell'agire o resistere in giudizio.