venerdì 24 aprile 2009

Venerdi 24 Aprile 2009

Notizie Giuridiche dalla Rete


A Roma il Forum Onu sulla facilitazione del commercio mondiale
Fonte: Miolegale, Notizie
Si sono svolti oggi a Roma i lavori del 14° Forum UN/CEFACT …

Abilitazione professionale definitiva anche se ammessi alle prove anche con sentenza
Fonte: Miolegale, Notizie
Corte Costituzionale, 9 aprile 2009, n 108

Ambiente in genere Protezione habitat naturali
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Corte di Giustizia Sez II sent 23 aprile 2009 "Impugnazione ­ Protezioni degli habitat naturali ­ Elenco dei siti di importanza comunitaria per la regione biogeografica boreale adottato con decisione della Commissione ­ Ricevibilità di un ricorso di annullamento proposto da persone fisiche o giuridiche avverso tale decisione"

Aumentano i secondi matrimoni e anche i tradimenti
Fonte: Studio Legale Mei e Calcaterra, Notizie Giuridiche
Quello del matrimonio è un istituto in crisi Gli italiani si sposano spesso dopo pochi mesi di fidanzamento e se qualcosa non va interrompono l'unione altrettanto in fretta E' nero il quadro tracciato dal presidente dell'Associazione matrimonialisti italiani (Ami), Gian Ettore Gassani, Secondo i dati dell'istituto di statistica nel 2007 sono stati celebrati 250 360 matrimoni (4,2 […]

Avvocati: si' al Marketing e Alla Pubblicita' a Condizione che Siano Rispettati i Canoni Deontologici Della Dignita' e del Decoro
Fonte: Iusreporter, Notizie Giuridiche

Beni Ambientali Impianti eolici
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
TAR Molise Sez I sent 115 del 8 aprile 2009 Beni Ambientali Impianti eolici Una interessante sentenza del tar molise su eolico e paesaggio (segnalazione ecommento dell'Avv N Giudice)

Cassazione, Integra diffamazione dare dell'incompetente all'amministratore di condominio in materia edilizia
Fonte: Studio Legale Andreani, Notizie Giuridiche

Cassazione: immobili non sanati? L'IVA va versata per intero
Fonte: Studio Cataldi, Novità Sentenze
La Quinta Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent n 9383/2009) ha stabilito che ai costruttori spetta l`aliquota Iva agevolata solo se sull`immobile hanno già ottenuto la sanatoria e l`ufficio può negare il beneficio fiscale senza aspettare …

Cassazione: Minore senza casco? La colpa è dei genitori
Fonte: Studio Legale Andreani, Notizie Giuridiche

CCNL personale del Comparto Ministeri Quadriennio normativo 2006/2009 II biennio economico 2008/2009
Fonte: La Previdenza, Notizie
Inpdap, Nota Operativa 22 4 2009 n 18

Comparto ministeri, nuovi importi per la pensione
Fonte: Il Sole 24 Ore, Norme e Tributi
Pronti i nuovi parametri per il calcolo che derivano dal contratto collettivo sottoscritto il 23 gennaio scorso Le ripercussioni sulla buonuscita…

Corte Costituzionale: Ordinanza n 115 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Processo penale - Prova testimoniale - Dichiarazioni del coimputato, o dell'imputato in procedimento connesso o di reato collegato, nei cui confronti sia stata pronunciata sentenza di assoluzione con la formula "perché il fatto non sussiste" - Obbligo di assistenza difensiva e applicazione della disposizione di cui all'art 192, comma 3, cod proc pen : necessità che le dichiarazioni siano corroborate da riscontri esterni per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dei commi 3 e 6 dell'art 197-bis del codice di procedura penale, nella parte in cui prevedono, rispettivamente, l'assistenza di un difensore e l'applicazione della disposizione di cui all'art 192, comma 3, del medesimo codice di rito anche per le dichiarazioni rese dalle persone, indicate nel citato art 197-bis, comma 1, nei cui confronti sia stata pronunciata sentenza di assoluzione con la formula perché il fatto non sussiste , questione sollevata, in riferimento all'art 3 della Costituzione, dal Giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Trani con l'ordinanza in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 20 aprile 2009 F to: Ugo DE SIERVO, Presidente Alessandro CRISCUOLO, Redattore Giuseppe DI PAOLA, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 24 aprile 2009 Il Direttore della CancelleriaF to: DI PAOLA

Corte Costituzionale: Ordinanza n 116 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Processo penale - Notificazioni - Imputato sottoposto ad amministrazione di sostegno - Mancata previsione che le notificazioni vengano eseguite presso l'amministratore nominato Per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara la manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale dell'art 166 cod proc pen , sollevata, con riferimento agli artt 3 e 111, primo e terzo comma, della Costituzione, dal Tribunale di Trieste con l'ordinanza indicata in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 20 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Luigi MAZZELLA, Redattore Giuseppe DI PAOLA, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 24 aprile 2009 Il Direttore della CancelleriaF to: DI PAOLA

Corte Costituzionale: Ordinanza n 117 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Processo penale - Processo penale a carico di imputati minorenni - Applicazione, specialmente applicazione provvisoria, di una misura di sicurezza, anche nei confronti dei minori infraquattordicenni, senza previsione di alcun limite minimo di età per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale degli artt 206 e 224 del codice penale e degli artt 37 e 38 del d P R 22 settembre 1988, n 448 (Approvazione delle disposizioni sul processo penale a carico di minorenni), sollevata, in riferimento agli artt 2, 3, 10, 24, 31 e 111 della Costituzione, dal Tribunale per i minorenni di Sassari con l'ordinanza indicata in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 20 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Giuseppe FRIGO, Redattore Giuseppe DI PAOLA, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 24 aprile 2009 Il Direttore della CancelleriaF to: DI PAOLA

Corte Costituzionale: Ordinanza n 118 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Circolazione stradale - Sanzioni accessorie per violazioni del codice della strada - Confisca obbligatoria del ciclomotore o motoveicolo adoperato per commettere una delle violazioni amministrative di cui agli artt 169, commi 2 e 7, 170 e 171 cod strada, in specie, confisca per inosservanza dell'obbligo di indossare il casco protettivo per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara la manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale del combinato disposto degli articoli 171 e 213, comma 2-sexies, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n 285 (Nuovo codice della strada), articolo, il secondo, censurato nel suo testo originario, introdotto dall'art 5-bis, comma 1, lettera c), numero 2, del decreto-legge 30 giugno 2005, n 115 (Disposizioni urgenti per assicurare la funzionalità di settori della pubblica amministrazione), introdotto, a sua volta, dalla relativa legge di conversione 17 agosto 2005, n 168, sollevata – in riferimento all'articolo 3 della Costituzione – dal Giudice di pace di S Anastasia con l'ordinanza indicata in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 20 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Alfonso QUARANTA , Redattore Giuseppe DI PAOLA, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 24 aprile 2009 Il Direttore della CancelleriaF to: DI PAOLA

Corte Costituzionale: Ordinanza n 119 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Imposte e tasse - Tassa automobilistica - Ricorso avverso atto di accertamento e di irrogazione di sanzioni per omesso versamento della tassa dovuta dal ricorrente in relazione ad autoveicolo cancellato dal pubblico registro automobilistico successivamente alla scadenza del termine per il pagamento - Obbligo del pagamento annuale anticipato, in un'unica soluzione, anziché proporzionalmente ai mesi di possesso del veicolo - Dedotta impossibilità per il contribuente di effettuare versamenti frazionati e per l'ente impositore di procedere a riscossione con riferimento ai soli periodi inferiori all'anno in cui si sia verificato il presupposto impositivo del possesso dell'autoveicolo per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell'art 5 del decreto-legge 30 dicembre 1982, n 953 (Misure in materia tributaria), convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 1983, n 53 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 30 dicembre 1982, n 953, recante misure urgenti in materia tributaria), sollevata, in riferimento all'art 3 della Costituzione, dalla Commissione tributaria provinciale di Oristano con l'ordinanza in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, Palazzo della Consulta, il 20 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Paolo Maria NAPOLITANO, Redattore Giuseppe DI PAOLA, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 24 aprile 2009 Il Direttore della Cancelleria F to: DI PAOLA

Corte Costituzionale: Ordinanza n 120 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Elezioni - Parlamento europeo - Approvazione da parte del Senato, nella seduta del 3 febbraio 2009, del Testo unificato delle proposte di legge (A C 22 e abbinate-A) recante modifiche alla legge 24 gennaio 1979, n 18, concernente l'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia - Previsione di una soglia di sbarramento al 4 per cento per l'attribuzione dei seggi per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara inammissibile il ricorso per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato proposto dal partito politico Lista Consumatori C O D A CONS nei confronti della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica con l'atto indicato in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 20 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Ugo DE SIERVO, Redattore Giuseppe DI PAOLA, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 24 aprile 2009 Il Direttore della Cancelleria F to: DI PAOLA

Corte Costituzionale: Ordinanza n 122 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Commercio - Attività economica di somministrazione di alimenti e bevande - Rilascio delle autorizzazioni in base ai criteri e ai parametri stabiliti dalle Giunte regionali e dai comuni PER QUESTI MOTIVI LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale degli articoli 33, comma 1, 34, comma 1, e 38, comma 1, della legge della Regione Veneto 21 settembre 2007, n 29 (Disciplina dell'esercizio dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande), sollevata, in riferimento agli artt 41 e 117, secondo comma, lettera e), della Costituzione, dal Tribunale amministrativo regionale per il Veneto con l'ordinanza in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 20 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Giuseppe TESAURO, Redattore Giuseppe DI PAOLA, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 24 aprile 2009 Il Direttore della CancelleriaF to: DI PAOLA

Corte Costituzionale: Sentenza n 114 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Assistenza e solidarietà sociale - Norme della legge finanziaria 2008 - Asili nido - Istituzione di un fondo per l'organizzazione e il funzionamento di servizi socio-educativi per la prima infanzia destinati ai minori di età fino a 36 mesi, presso enti e reparti del Ministero della difesa - Modalità di programmazione e progettazione da definirsi da parte del Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei ministri - Inclusione dei predetti servizi nel sistema integrato dei servizi socio-educativi per la prima infanzia e del relativo Piano straordinario di intervento di cui al comma 1259 dell'art 1 della legge finanziaria per il 2007 per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE riservata a separate pronunce ogni decisione sulle ulteriori questioni di legittimità costituzionale della legge 24 dicembre 2007, n 244 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato – legge finanziaria 2008), sollevate dalla Regione Veneto con il ricorso indicato in epigrafe; dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'art 2, commi 458, 459 e 460 della legge n 244 del 2007, sollevata dalla Regione Veneto, per violazione degli art 5, 117, comma terzo, 118, 119 e 120 della Costituzione e dell'art 11 della legge costituzionale 18 ottobre 2001, n 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione), con il ricorso indicato in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 20 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Alfio FINOCCHIARO, Redattore Giuseppe DI PAOLA, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 24 aprile 2009 Il Direttore della CancelleriaF to: DI PAOLA

Corte Costituzionale: Sentenza n 121 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Processo penale - Chiusura delle indagini preliminari - Obbligo per il pubblico ministero, al termine delle indagini, di formulare richiesta di archiviazione anche quando la sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza, di cui all'art 273 cod proc pen , sia stata esclusa dal tribunale del riesame, e contro la decisione non sia stato proposto ricorso per cassazione, né siano stati acquisiti successivamente ulteriori elementi a carico della persona sottoposta a indagini - Mancata previsione; Obbligo per il pubblico ministero, al termine delle indagini, di formulare richiesta di archiviazione quando la Corte di cassazione si sia pronunciata in ordine alla insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza, ai sensi dell'art 273 cod proc pen , e non siano stati acquisiti, successivamente, ulteriori elementi a carico della persona sottoposta a indagini per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara l'illegittimità costituzionale dell'art 405, comma 1-bis, del codice di procedura penale, aggiunto dall'art 3 della legge 20 febbraio 2006, n 46 (Modifiche al codice di procedura penale, in materia di inappellabilità delle sentenze di proscioglimento) Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 20 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Giuseppe FRIGO, Redattore Giuseppe DI PAOLA, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 24 aprile 2009 Il Direttore della Cancelleria F to: DI PAOLA

È legge il decreto antistupri L'abc del provvedimento
Fonte: Il Sole 24 Ore, Norme e Tributi
Nel codice penale il reato di stalking Arresto obbligatorio per violenza sessuale, gratuito patrocinio alle vittime di stupri Sì alla videosorveglianza nei luoghi aperti al pubblico…

Giustizia: si pensa a modifica 'filtro' ricorsi in Cassazione
Fonte: Studio Legale Andreani, Notizie Giuridiche

Il dipendente in malattia non si riguarda? Può essere licenziato
Fonte: Studio Legale Mei e Calcaterra, Notizie Giuridiche
Può essere licenziato il lavoratore in malattia che non si riguarda e fa delle attività che in qualche modo ritardano la sua guarigione e quindi il suo rientro in ufficio Lo ha sancito la Corte di cassazione che, con una sentenza depositata oggi (21 aprile 2009) ha accolto il ricorso di un'azienda sanitaria che aveva licenziato […]

Intercettazioni illegali, la Consulta "Non tutte devono essere distrutte"
Fonte: Studio Legale Mei e Calcaterra, Notizie Giuridiche
Per i giudici alcune norme contenute nell'articolo 240 del codice di procedura penale debbono prevedere le stesse garanzie del contraddittorio previste per gli incidenti probatori Vietato rendere noto come atti e documenti sono stati raccolti e acquisiti ROMA - Non tutte le intercettazioni o i dossier illegali devono essere distrutti Alcune norme contenute nell'articolo 240 del codice […]

ISTAT, Aumentano le seconde nozze, in crescita i matrimoni civili
Fonte: Studio Legale Andreani, Diritto di Famiglia
Lo dice una rilevazione dell'istituto di statistica Ma la tendenza continua ad essere il calo delle unioni…

La moglie infedele non è sempre responsabile della separazione
Fonte: Studio Di Ruggiero, Notizie Giuridiche
La moglie tradisce il marito Questa circostanza, ancorché concretizzi una evidente violazione dei doveri coniugali, non postula necessariamente l'addebitabilità della separazione Secondo la Corte di Cassazione, infatti, va considerato l'insieme complessivo dei rapporti tra i due coniugi Sicché non è trascurabile il fatto che il marito, nella specie, avesse dolosamente taciuto di essere incapace di procreare mortificando […]

La stretta fiscale sul credito fa male alla piccola impresa
Fonte: Il Sole 24 Ore, Norme e Tributi
Piccole e medie imprese in difficoltà Società quotate in salvo Queste le indicazioni che emergono sugli effetti dell'applicazion…

Marito dispotico e non rispettoso della dignità
Fonte: La Previdenza, Notizie
Cassazione civile, Sentenza del 3 aprile 2009, n 8124 - Avv Valter Marchetti

Modalità di accertamento del diritto alle prestazioni collegate al reddito
Fonte: La Previdenza, Notizie
Inps, Circolare 22 4 2009 n 62

Pec, Un'anomalia Solo Italiana? - Office World
Fonte: Iusreporter, Notizie Giuridiche

Processo penale: incostituzionale la richiesta di archiviazione "coatta" prevista dall'art 405, comma 1-bis, c p p (introdotto dalla "legge Pecorella")
Fonte: EIUS, Giurisprudenza
Corte costituzionale, 24 aprile 2009, n 121 - E' illegittimo - per contrasto con gli artt 3 e 112 Cost - l'art 405, comma 1-bis, c p p , aggiunto dall'art 3 della l 20 febbraio 2006, n 46 (Modifiche al codice di procedura penale, in materia di inappellabilità delle sentenze di proscioglimento)

Quote di Srl, dal notaio la firma digitale
Fonte: Il Sole 24 Ore, Norme e Tributi
Gli atti telematici sul trasferimento trasmessi al Registro imprese attraverso il commercialista richiedono comunque l'autentica notarile Lo ha stabilito il Tribunale di Vincenza…

Rifiuti Acque di falda emunte
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
TAR Sicilia (PA) Sez I sent 540 del 20 marzo 2009 Rifiuti Acque di falda emunte Al comma 1 cit il Legislatore prevede che 'Le acque di falda emunte dalle falde sotterranee, nell'ambito degli interventi di bonifica di un sito, possono essere scaricate, direttamente o dopo essere state utilizzate in cicli produttivi in esercizio nel sito stesso, nel rispetto dei limiti di emissione di acque reflue industriali in acque superficiali di cui al presente decreto' La norma in parola introduce un peculiare regime diversificato per le acque di falda emunte nell'ambito di interventi di bonifica di siti inquinati, di per sé non idoneo tuttavia a parificarne il regime giuridico ­per quanto attiene alla gestione e autorizzazione dei relativi impianti di trattamento- a quello proprio delle acque reflue industriali Una lettura sistematica della previsione normativa in esame, in combinato disposto con le altre norme e con le ulteriori disposizioni di cui agli , 242, 124 e 125 D 06, non può infatti non tenere conto della particolare natura dell'oggetto dell'attività posta in essere, siccome individuati dal legislatore quali rifiuti liquidi

Rifiuti Smaltimento
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Corte di Giustizia CONCLUSIONI DELL'AVVOCATO GENERALE JULIANE KOKOTT presentate il 23 aprile 2009 Causa C-254/08 Futura Immobiliare srl Hotel Futura, Meeting Hotel, Hotel Blanc, Hotel Clyton e Business srl contro Comune di Casoria (domanda di pronuncia pregiudiziale, proposta dal Tribunale amministrativo regionale della Campania) "Direttiva 2006/12/CE ­ Rifiuti ­ Costi dello smaltimento dei rifiuti ­ Principio 'chi inquina paga' ­ Parità di trattamento"

Sugli interessiil setaccio del Fisco
Fonte: Il Sole 24 Ore, Norme e Tributi
Sugli interessi La circolare 19/E dell'agenzia delle Entrate esamina, con un approccio casistico, le disposizioni sulla deduzione degli interessi …

Urbanistica Attività di cava
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Cass Sez III n 16291 del 17 aprile 2009 (Ud 24 feb 2009) Pres Onorato Est Teresi Ric Natale Urbanistica Attività di cava L'attività estrattiva, comportando un mutamento dell'assetto territoriale, non è avulsa dalla normativa urbanistica, che è strettamente correlata agli insediamenti sul territorio, sicché la stessa deve svolgersi nel rispetto della pianificazione territoriale comunale, configurandosi, in difetto, la violazione dell'art 20 lett a) della legge n 47/1985 (ora art 44 lettera a) dpr 380/01 Quando l'immutazione dell'assetto territor1e deriva dall'esercizio di una cava, la disciplina urbanistica deve trovare applicazione insieme con la normativa di settore che regola - ad altri fini - quest'attività economica

Urbanistica Costruzioni in zone sismiche
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Tribunale di Cosenza, sezione II penale, sentenza n 337/09 del 20/4/09 Est Branda a Urbanistica Costruzioni in zone sismiche Per le costruzioni in zona sismica è necessaria l'autorizzazione di cui all'articolo 94 del Testo Unico dell'Edilizia, non essendo sufficiente la semplice denuncia di cui all'articolo 2 della legge Regione Calabria n 7 /1998 E' implicitamente abrogata la disciplina di cui alla legge regionale n 7/98 (R Calabria), "procedure semplificate per le costruzioni in zone sismiche, fra cui l'abolizione di ogni autorizzazione preventiva, sostituita dal controllo successivo alla costruzione, con metodi a campione e a sorteggio", per contrasto insanabile con la legge statale successiva che introduce la regola del controllo preventivo per tutte le costruzioni eseguite in zona sismica, la cui realizzazione deve essere necessariamente preceduta da specifica autorizzazione, la cui inosservanza è sanzionata penalmente L'essersi adeguato alla 'prassi' in uso presso gli uffici regionali, al più ­ può rilevare sotto il profilo della buona fede Il soggetto che non ha neppure presentato la denuncia corredata dai necessari elaborati non può comunque eccepire alcun ragionevole affidamento