venerdì 10 aprile 2009

Venerdi 10 Aprile 2009

Notizie Giuridiche dalla Rete


Ambiente in genere Agenzie regionali e provinciali
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
IL SISTEMA DELLE AGENZIE REGIONALI E PROVINCIALI AL SERVIZIO DEL PAESE di CORRADO CARRUBBA

Anti-suits injunctions a tutela degli accordi arbitrali contrarie al diritto comunitario
Fonte: Altalex, Notizie Giuridiche
Corte di Giustizia UE , sez Grande, sentenza 10 02 2009 n° C-185/07 (Danilo Desiderio )

Archivi Giornalistici On-line a Prova di Privacy
Fonte: Iusreporter, Notizie Giuridiche

Art 2215bis c c : come stabilizzare trimestralmente il registro contabile?
Fonte: Altalex, Notizie Giuridiche
Articolo di Luigi Foglia 10 04 2009

Buona Pasqua
Fonte: Studio Legale Mei e Calcaterra, Notizie Giuridiche
Lo Studio Legale augura a tutti Voi una Felice Pasqua Le attività riprenderanno mercoledì 15 aprile 2009 Avv Maria Grazia Mei Dott Massimiliano Calcaterra

Campi elettromagnetici: ridurre l'esposizione dei cittadini
Fonte: Miolegale, Notizie
Telefoni GSM, Wifi e reti elettriche emettono onde elettromagnetiche …

Cassazione: animali randagi? Non sempre il Comune è responsabile
Fonte: Studio Cataldi, Novità Sentenze
La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent n 8137/2009) ha stabilito che, in tema di randagismo, sono le Asl territorialmente competenti, a dover risarcire i danni alle persone che subiscono danni dai cani randagi e ciò in quanto una l…

Ccnl del comparto sanità e reiterazione del patto di prova
Fonte: Altalex, Notizie Giuridiche
Cassazione civile , sez lavoro, sentenza 02 10 2008 n° 24409 (Rocchina Staiano )

Corsi intensivi altalex esame avvocato 2009 a roma, milano, padova, firenze e bologna
Fonte: Altalex, Notizie Giuridiche
*** Offerta advance booking Aprile 2009 - risparmia 132€ - *** Corsi in aula dal 25 09 2009 (AltalexFormazione)

Corte Costituzionale: Ordinanza n 109 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Reati tributari - Condono fiscale - Previsione della non punibilità per determinati reati, nel caso di perfezionamento della definizione dei processi verbali di constatazione da cui risultano i reati medesimi per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara la manifesta inammissibilità delle questioni di legittimità costituzionale dell'art 15, comma 7, della legge 27 dicembre 2002, n 289 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato – legge finanziaria 2003), sollevate, in riferimento agli artt 53, 54 e 112 della Costituzione, dal Tribunale di Spoleto con l'ordinanza indicata in epigrafe; dichiara la manifesta infondatezza delle questioni di legittimità costituzionale del medesimo art 15, comma 7, della legge n 289 del 2002 sollevate, in riferimento agli artt 3 e 79 Cost , dal Tribunale di Spoleto con la stessa ordinanza indicata in epigrafe Cosí deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, l'1 aprile 2009 F to: Paolo MADDALENA, Presidente Franco GALLO, Redattore Gabriella MELATTI, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 9 aprile 2009 Il Cancelliere F to: MELATTI

Corte Costituzionale: Ordinanza n 110 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Contratto, atto e negozio giuridico - Locazioni di immobili urbani - Procedimento per convalida di sfratto per morosità - Contumacia dell'intimato - Nullità dei contratti di locazione, o che comunque costituiscono diritti relativi di godimento, di unità immobiliari ovvero di loro porzioni, comunque stipulati, per omessa registrazione - Dedotta impossibilità di pronunciare sulla convalida richiesta dall'intimante per insussistenza di un valido rapporto locativo - Incidenza di un adempimento fiscale su rapporto civilisticoper questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell'art 1, comma 346, della legge 30 dicembre 2004, n 311 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato, legge finanziaria per il 2005), sollevata, in riferimento agli artt 3 e 41 della Costituzione, dal Tribunale di Napoli, sezione distaccata di Ischia, con l'ordinanza in epigrafe; dichiara la manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale del medesimo art 1, comma 346, della legge n 311 del 2004, sollevata, in riferimento all'art 24 della Costituzione, dal Tribunale di Napoli, sezione distaccata di Ischia, con l'ordinanza in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, l'1 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Alfio FINOCCHIARO, Redattore Gabriella MELATTI, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 9 aprile 2009 Il CancelliereF to: MELATTI

Corte Costituzionale: Ordinanza n 111 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Straniero - Espulsione amministrativa - Nulla osta del giudice all'atto di convalida - Automaticità del provvedimento del giudice - straniero sottoposto a procedimento penale (nella specie, per il reato di indebito trattenimento in violazione dell'ordine di allontanamento impartito dal questore) - Possibilità per il giudice di negare, per esigenze difensive, il rilascio del nulla osta all'espulsione - Mancata previsione - Lesione del diritto di difesa e del diritto al giusto processo Straniero - Espulsione amministrativa - Divieto di espulsione del convivente 'more uxorio' con cittadino italiano - Mancata previsione per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara la manifesta inammissibilità delle questioni di legittimità costituzionale dell'art 19, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 25 luglio 1998, n 286 (Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero), e dell'art 13, comma 3-bis, del medesimo decreto legislativo, sollevate in riferimento, rispettivamente, agli artt 2, 3, 29 e 30 della Costituzione, e agli artt 3, 10, 24 e 111 Cost , dal Tribunale di Como con l'ordinanza in epigrafe; dichiara la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell'art 13, commi 3 e 3-bis, del decreto legislativo n 286 del 1998, sollevata, in riferimento agli artt 3, 24 e 111 Cost , dalla Corte d'appello di Perugia con l'ordinanza in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, l'1 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Gaetano SILVESTRI, Redattore Gabriella MELATTI, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 9 aprile 2009 Il CancelliereF to: MELATTI

Corte Costituzionale: Ordinanza n 112 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Impiego pubblico - Regione Lazio - Dirigenti di organi di amministrazione di enti pubblici decaduti ai sensi di norme legislative regionali (c d "spoil system") dichiarate illegittime a seguito di sentenze della Corte costituzionale - Previsione del potere della Giunta regionale di deliberare in via alternativa il reintegro nelle cariche ed il ripristino dei relativi rapporti di lavoro o un'offerta di equo indennizzo ovvero solo quest'ultima soluzione in caso di interruzione di fatto del rapporto di lavoro per oltre sei mesi Per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE ordina la restituzione degli atti al Consiglio di Stato Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, l'1 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Sabino CASSESE, Redattore Gabriella MELATTI, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 9 aprile 2009 Il CancelliereF to: MELATTI

Corte Costituzionale: Ordinanza n 113 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Procedimento civile - Prova testimoniale - Facoltà di astensione dei testimoni - Omessa previsione per i prossimi congiunti di una delle parti in causa per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell'art 249 del codice di procedura civile, sollevata, in riferimento all'art 3 della Costituzione, dal Giudice dell'udienza preliminare del Tribunale ordinario di Vallo della Lucania con l'ordinanza in epigrafe Così deciso in Roma nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, l'1 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Paolo Maria NAPOLITANO, Redattore Gabriella MELATTI, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 9 aprile 2009 Il CancelliereF to: MELATTI

Corte Costituzionale: Sentenza n 107 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Sanità pubblica - Norme della legge finanziaria 2008 - Intervento statale di rientro di deficit sanitari regionali, in duplice forma - Anticipazione di 9 100 milioni di euro per l'estinzione dei debiti contratti sui mercati finanziari e dei debiti cumulati fino al 31 12 2005, con restituzione in trent'anni, per le Regioni Lazio, Campania, Molise e Sicilia, firmatarie di accordi con lo Stato per il risanamento dei relativi servizi - Accesso ad un finanziamento integrativo del SSN a carico dello Stato per le Regioni che non hanno rispettato il Patto di stabilità negli anni antecedenti il 2007 per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE riservata a separate pronunce la decisione delle altre questioni di legittimità costituzionale, promosse sempre dalla Regione Veneto con il ricorso n 19 del 2008, dichiara inammissibili le questioni di legittimità costituzionale dell'articolo 2, commi da 46 a 49, della legge 24 dicembre 2007, n 244 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato Legge finanziaria 2008), promosse dalla Regione Veneto, in riferimento agli artt 3, 32, 97, 117, 118 e 119 della Costituzione, nonché al principio di leale collaborazione, di cui agli artt 5 e 120 Cost ed all'art 11 della legge costituzionale 18 ottobre 2001, n 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione), con il ricorso indicato in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, l'1 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Alfonso QUARANTA , Redattore Gabriella MELATTI, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 9 aprile 2009 Il CancelliereF to: MELATTI

Corte Costituzionale: Sentenza n 108 anno 2009
Fonte: Corte Costituzionale, Sentenze della Consulta
Professioni - Avvocato e procuratore - Esami per l'abilitazione professionale - Candidati ammessi alle prove orali a seguito di sentenza del TAR da cui derivi l'obbligo per l'amministrazione di rivalutare le prove scritte - Previsto conseguimento ad ogni effetto dell'abilitazione nel caso di superamento delle prove orali per questi motivi LA CORTE COSTITUZIONALE dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'art 4, comma 2-bis, del decreto-legge 30 giugno 2005, n 115 (Disposizioni urgenti per assicurare la funzionalità di settori della pubblica amministrazione), convertito, con modificazioni, dalla legge 17 agosto 2005, n 168, sollevata, con riferimento agli articoli 3, 24, 25, 103, 111, secondo comma, 113 e 125 della Costituzione, dal Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione siciliana con l'ordinanza in epigrafe Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, l'1 aprile 2009 F to: Francesco AMIRANTE, Presidente Sabino CASSESE, Redattore Gabriella MELATTI, Cancelliere Depositata in Cancelleria il 9 aprile 2009 Il CancelliereF to: MELATTI

Corte europea: impugnazione di una sentenza recante domanda di pronuncia pregiudiziale
Fonte: La Previdenza, Notizie
Corte ue, seconda sezione, sentenza 24 3 2009 C-525/06

Decentramento ai Comuni delle funzioni catastali: il Consiglio di Stato annulla (con rinvio) la sentenza del TAR Lazio
Fonte: EIUS, Giurisprudenza
Consiglio di Stato, sezione IV, 7 aprile 2009, n 2174 - Allorché sia prevista dalla legge, la partecipazione procedimentale di un ente esponenziale (nella specie: l'A N C I ) è decisiva per ritenere che, in sede processuale, esso sia legittimato ad impugnare il provvedimento che si discosti dal contenuto dell'atto endoprocedimentale cui abbia dato il proprio consenso, ovvero assuma la qualità di controinteressato, se - al contrario - l'atto normativo finale abbia un contenuto conforme al condiviso atto endoprocedimentale e ne sia chiesto l'annullamento in sede giurisdizionale; nel qual caso, all'ente esponenziale va notificato il ricorso, quale titolare di un interesse opposto e speculare a quello fatto valere dal ricorrente

Determinazione dell'importo dell'indennità di fine rapporto per l'agente commerciale indipendente
Fonte: La Previdenza, Notizie
Corte di giustizia Ue, prima sezione, 26 3 2009, sentenza C-348/07

Fisco: il decalogo dell'Agenzia delle entrate contro gli evasori
Fonte: Il Sole 24 Ore, Norme e Tributi
Beni e servizi di lusso sotto la lente del Fisco per scovare i clienti con capacità di spesa più elevata rispetto a quanto dichiarato, un potenziamento dei mezzi messi in campo per…

Furto, azione pagamento indennizzo, clausola perizia contrattuale
Fonte: IusSiT, Informazione Giuridica
Tribunale di Nola, sentenza del 18 settembre 2008

Il Capo non versa l`Irpef? Può essere chiesta al lavoratore
Fonte: Studio Cataldi, Diritto del Lavoro
La sezione tributaria della Corte di Cassazione, con la sentenza n 8316 del 7 aprile 2009 ha stabilito che l'irpef, che non è stata versata dal datore di lavoro, può essere richiesta direttamente al lavoratore Gli Ermellini, accogliendo il ricorso…

Il docente che rivela domande all esaminando non risponde del reato di abuso d ufficio
Fonte: Overlex, Sentenze

L'abc del decreto incentivi
Fonte: Il Sole 24 Ore, Norme e Tributi
Sul Sole in edicola oggi e domani il testo commentato articolo per articolo…

L'Irpef non versata dal sostituto può essere chiesta ai dipendenti
Fonte: Miolegale, Notizie
Cassazione civile, sez tributaria, 7 aprile 2009, n 8316

Morte del lavoratore: maggiore tutela per i figli naturali
Fonte: Studio Di Ruggiero, Notizie Giuridiche
L'art 85, primo comma, n 2, D P R n 1124 del 1965, prevede che 'in caso di infortunio sul lavoro seguito da decesso, sia corrisposta una rendita pari al venti per cento della retribuzione del lavoratore a ciascun figlio fino al raggiungimento del diciottesimo anno di età, e al quaranta per cento se si tratti di […]

Prevenzione e contrasto all'evasione Dall'Agenzia delle Entrate gli indirizzi operativi 2009
Fonte: Miolegale, Notizie
Beni e servizi di lusso sotto la lente del Fisco per scovare i …

Pubblicato il Decreto che Regolamenta L'uso del Bollino Siae
Fonte: Iusreporter, Notizie Giuridiche

Rifiuti MUD
Fonte: Lexambiente, www.lexambiente.it
Il modello di dichiarazione ambientale per il 2009 alla luce del D P C M 2 dicembre 2008 di Stefano Maglia e Michela Giannini

Salute - Questione di legittimità costituzionale Ordinanza Ministero del Lavoro Inammissibilità - anagrafe canina
Fonte: Overlex, Sentenze

Siae: tornano i bollini per i supporti audio- video e multimediali
Fonte: Altalex, Notizie Giuridiche
D P C M 23 02 2009 n° 31

Sisma 2002 su Campobasso e Foggia: definizione di contribuzione agevolata
Fonte: La Previdenza, Notizie
Inps, Circolare 8 4 2009 n 53

Terremoto in abruzzo: dichiarato lo stato di emergenza
Fonte: Altalex, Notizie Giuridiche
D P C M 06 04 2009

Terremoto: 150 000 euro dal CNF in aiuto agli avvocati aquilani
Fonte: Studio Cataldi, Notizie Giuridiche
Il Consiglio Nazionale Forense, in segno di solidarietà nei confronti degli avvocati aquilani e dell`intera popolazione abruzzese ha deciso di versare al fondo di solidarietà avvocati aquilani attivato dall`Unione degli Ordini abruzzesi (Cofa) la som…

Terremoto: 3 mld di euro di danni ma solo 300 mln coperti da assicurazioni
Fonte: Studio Cataldi, Notizie Giuridiche
I danni provocati dal terremoto che si è abbattuto sulla città dell`Aquila e nei paesi vicini graveranno solo per una minima parte sulle assicurazioni italiane Si stima che il sisma abbia provocato danni per circa 2-3 miliardi di euro di cui solo 3…

Terremoto: il Cnf stanzia 150mila euro e offre di attivare una sede provvisoria del Consiglio dell'Ordine de L'Aquila
Fonte: Consiglio Nazionale Forense, Aggiornamenti

Terremoto: sfollati esentati dal pedaggio autostrade
Fonte: Miolegale, Notizie
Tutte le persone sfollate che utilizzeranno con le proprie …